Non c’è niente di meglio di un safari in Kenya per dare libero sfogo alla propria creatività facendo fotografie agli animali della savana, ai bellissimi panorami e ai villaggi e gente locale.

Gli appassionati potranno sbizzarrirsi con una macchina fotografica reflex o professionale. E’ buona regola ricaricare le batterie tutte le sere al campo o lodge o durante i fotosafari sulla jeep, avere una batteria di ricambio e una scheda di memoria in più sempre a portata di mano, nonchè  scaricare tutte le foto e i video del giorno ogni sera.

L’alba e il tramonto sono i momenti migliori per fare fotografie:  i colori sono caldi e renderanno le vostre foto eccezionali.

Nelle ore centrali la luce è molto forte e tende a bruciare. Evitate inoltre di fare fotografie controluce.

Durante il safari c’è parecchia polvere, pertanto vi consiglio di tenere la macchina fotografica o videocamera protette da una custodia o sacchetto di plastica. La sera è opportuno dedicare qualche minuto alla pulizia dell’attrezzatura facendo attenzione a non graffiare le lenti.

Le prese per ricaricare sono inglesi, quindi portate un adattatore sempre con voi.

In alcuni campi e lodge le batterie si caricano alla reception. Ma non c’è da preoccuparsi, soprattutto se il lodge è stato scelto da un operatore locale esperto.

Se non amate fare fotografie o semplicemente volete godervi il safari appieno, senza viverlo dietro un obiettivo, potete richiedere foto e video del safari ai nostri operatori cinematografici esperti. Per maggiori informazioni su questo servizio potete consultare la sezione “video” del mio sito PakaSafaris.

Scrivici il tuo commento
Share This