TSAVO OVEST NATIONAL PARK

Il Parco Nazionale Tsavo Ovest copre un’area di 9,065 km quadrati, leggermente più piccolo e decisamente diverso dal vicino Tsavo Est. E’ più montagnoso e umido rispetto al est, con pianure alluvionali e un lago, il Jipe ove è possibile effettuare gite in barca per vedere da vicino ippopotami e altri animali sulle rive.

Tsavo Ovest offre alcuni dei panorami più suggestivi e spettacolari di tutto il Kenya. Gli amanti dei paesaggi semplicemente lo adoreranno.

Nella parte occidentale troviamo quattro sorgenti naturali conosciute col nome di Mzima Springs, l’attrazione più popolare del parco. La loro sorgente è un bacino naturale che risiede sotto le Chyulu Hills a nord. La catena delle Chyulu Hills è fatta di ceneri e rocce di lava vulcanica, troppo porosa perchè un fiume possa scorrervi. Allo stesso tempo però l’acqua piovana viene assorbita dalla roccia e potrebbe scorrere sottoterra anche 25 anni prima di riemerge 50 km più lontano a Mzima. Il processo di filtrazione naturale crea il famoso ruscello di acqua cristallina e pura, che scorre attraverso una serie di piscine naturali e piccole cascate. Due chilometri più giù il ruscello viene bloccato da una distesa di lava solidificata e sparisce di nuovo sotto la superficie. Qui, una popolazione residente di ippopotami e coccodrilli del Nilo vivono nelle acque cristalline, sostenendo un’intera catena alimentare e un piccolo e riservato ecosistema.

Nelle vicinanze, troviamo invece la spettacolare distesa di lava Shetani, che significa diavolo in Kiswahili. La distesa si formò sono poche centinaia di anni fa e la popolazione locale credette che fosse il diavolo in persona a emergere dalle viscere della terra. Questa vasta distesa di lava nera si estende per 50 km quadrati nella savana ai piedi delle Chyulu Hills.

E’ possibile compiere il percorso a ritroso fino ad arrivare al cratere di Shetani.

Potete anche visitare le grotte di Shetani, se muniti di una torcia.


Popolazione

Il gruppo etnico più diffuso nella zona dello Tsavo è quello dei Wakamba.


Flora e Fauna

Nel parco possiamo trovare arbusti, baobab, foreste pluviali, palme e vegetazioni locali. La fauna è molto abbondante e varia. Fra le numerose specie endemiche africane si possono trovare ghepardi, licaoni, ghiri africani, sciacalli, babbuini gialli, bufali, civette africane, dik-dik, galaghi, tragelafi striati, caracal, gatti selvatici, celalofi azzurri, silvicapre, eland, elefanti, otocioni, genette, lepri saltatrici del Capo, alcelafi di Coke, ricci dell’Africa orientale, iene maculate, iene striate, procavie, procavie arboricole, impala, protele crestato, saltarupi, cudù minori, leopardi, leoni, manguste, manguste nane, clorocebi, scimmie di Sykes, orici, pangolini, istrici, topi del bambù, ratti giganti, gherenuc, giraffe, lepri africane, eterocefali glabri, tassi del miele, cervicapre redunche, rinoceronti neri, serval, scoiattoli di terra, suni, facoceri, antilopi d’acqua, zebre comuni, zebre di Grévy e damalischi di Hunter. La vastissima avifauna include struzzi, uccelli tessitori, martin pescatori, segretari e aironi.

Il parco ha diverse regole per proteggere la fauna selvatica: mai uscire dal veicolo, salvo in punti designati; non infastidire gli animali in alcun modo e dare sempre loro la precedenza; rispettare le piste senza guidare off-road

Cosa vedere

Tsavo Ovest National Park offre molte attività e attrazioni turistiche, oltre ai ben noti safari fotografici.

Un esempio è il lago Jipe, alimentato dalle acque che scendomo dal monte Kilimanjaro e dalle montagne di Pare al nord, attira molta fauna selvatica ed è un posto eccezzionale per il bird watching. Facendo una gita in barca sul lago potrete esplorare le sue paludi dove centinaia di uccelli nidificano ogni anno.

Mzima Springs è un piccolo lago naturale con acqua sorgiva che si trova a nord di Tsavo Ovest. L’acqua proviene dalle Chyulu Hills e scorrendo nel sottosuolo attraverso lo strato di lava vulcanica, riemerge formando diverse piscine naturali paradiso per gli uccelli e la fauna africana. È anche possibile osservare ippopotami e coccodrilli dall’interno dell acqua grazie a speciali stanze immerse.

La colata lavica di Shetani e sue grotte meritano sotto l’aspetto geologico. 50 Km quadrati di lava eruttata poche centinaia di anni fa e ancora inalterata.

Dal mese di ottobre fino a gennaio molti sono gli uccelli migratori avvistabili in Tsavo Ovest, tra cui il Becco a cesoie africano, vescovi rossi e gialli, astori, tessitori, avvoltoi, struzzi, gheppi, poiane, storni, martin pescatori, buceri, uccelli segretario, aironi ecc… specialmente nelle paludi del lago Jipe dove più di 500 specie sono state registrate.

Le pareti rocciose di Tsavo Ovest offrono alcune delle migliori zone di arrampicata su roccia in Kenya. La vista che si ha sulla pianura di savana sottostante è spettacolare ed il monte Kilimanjaro può essere visto facilmente in giornate serene.

Il parco ha diverse regole per proteggere la fauna selvatica: mai uscire dal veicolo, salvo in punti designati; non infastidire gli animali in alcun modo e dare sempre loro la precedenza; rispettare le piste senza guidare off-road

Attività praticabili

Bird Watching (osservazione uccelli), Camping, Game drive (osservazione e ricerca animali), Tracking a cavallo, Fotografia naturalistica, Passeggiate a piedi.


Come arrivare

In auto: Da Amboseli (52km), attraverso l’ingresso Chyulu. Da Nairobi (272 km), attraverso l’ingresso di Mtito Andei. Da Mombasa (188 km), attraverso l’ingresso di Tsavo vicino a Manyani, oppure Mtito Andei. Ci sono entrate anche Maktau, Ziwani e Jipe, a seconda di dove si vuole essere una volta entrati.

In aereo: Ci sono diverse buone piste di atterraggio per aerei charter a Chyulu, Mtito Andei, Tsavo, Jipe, Maktau, Kasigau e Ziwani.


Clima

Kenya si trova lungo l’equatore e il Parco Nazionale Tsavo Est è a pochi gradi di latitudine più a sud. La temperatura è abbastanza costante tutto l’anno, ma le precipitazioni variano molto. La temperatura è tropicale e si aggira intorno ai 27-33 ° C durante il giorno e 22-24 ° C durante la notte.

La stagione delle grandi piogge in Kenya dura da aprile a giugno e le precipitazioni sono importanti tanto da rendere questo un periodo difficile per i safari a causa delle condizioni delle strade. La stagione delle piccole piogge dura da ottobre a dicembre, ma le precipitazioni in questo periodo sono ridotte e consentono di fare un ottimo safari. L’umidità è alta da dicembre ad aprile.


 Quando visitare

Gennaio e febbraio sono mesi buoni per visitare il parco nazionale di Tsavo, così come da giugno a settembre. Evitare di visitare tra aprile e giugno in quanto questa è la stagione delle grandi piogge e si rischiano impantanamenti. Ci può essere anche un po ‘di pioggia da ottobre a dicembre. Le temperature tutto l’anno sono 27-33 ° C durante il giorno e 22-24 ° C durante la notte.

Per gli amanti del birdwatching, i mesi migliori per vedere gli uccelli migratori del Kenya sono da ottobre a gennaio. I periodi migliori per visualizzare la fauna selvatica sono all’alba e al tramonto, siccome gli animali tendono a dormire durante il giorno a causa del caldo.

Share This