TSAVO EST NATIONAL PARK

Tsavo Est, inaugurato nel 1948, è uno dei parchi più grandi del Kenya con 13.747 km quadrati e confina con il Parco dello Tsavo Ovest, che è leggermente più piccolo.

Prende il nome dal fiume Tsavo il quale scorre da ovest ad est lungo tutto il parco.

E’ generalmente piatto con pianure di erba secca e boschetti di doum palm attraversati dal fiume Galana. Un punto molto popolare e interessante è quello delle Lugard’s Falls dove il fiume Galana forma una serie di piccole rapide.

Potrete anche salire su Mudanda Rock, un’isolata collina di roccia stratificata che funge da serbatoio d’acqua che alimenta una pozza naturale ai suoi piedi. La vista da lassù è eccezionale e permette di ammirare con tranquillità i centinaia di elefanti e di altri animali che vanno ad abbeverarsi durante la stagione secca.

Gli Yatta Plateau invece sono la distesa di lava più lunga del mondo (290 km di lunghezza) che corre lungo tutto il bordo occidentale del parco, sopra il fiume Athi ed è stato creato dall’attività del vulcano Ol Doinyo Sabuk ancora attivo.


Storia

La storia di Tsavo Est è affascinante e terribile al tempo stesso. Quando gli inglesi iniziarono la costruzione del ponte ferroviario sul fiume Tsavo, nel 1898, due leoni di Tsavo senza criniera attaccarono l’accampamento col favore della notte, trascinando gli operai indiani via dalle loro tende e divorandoli. Il Colonnello John Patterson, che guidava il progetto, sparò ai leoni non prima che essi fossero riusciti ad uccidere trentacinque persone.

Oggi, i due leoni imbalsamati si trovano al Museo di Chigago.

L’intera vicenda è diventata famosa grazie al film “Spiriti nelle Tenebre”, diretto da Stephen Hopkins e interpretato da Val Kilmer e Michael Douglas.


Popolazione

Il gruppo etnico più diffuso nella zona dello Tsavo è quello dei Wakamba.


Flora e Fauna

Nel parco possiamo trovare arbusti, baobab, foreste pluviali, palme e vegetazioni locali.

La fauna è molto abbondante e varia. Fra le numerose specie endemiche africane si possono trovare ghepardi, licaoni, ghiri africani, sciacalli, babbuini gialli, bufali, civette africane, dik-dik, galaghi, tragelafi striati, caracal, gatti selvatici, celalofi azzurri, silvicapre, eland, elefanti, otocioni, genette, lepri saltatrici del Capo, alcelafi di Coke, ricci dell’Africa orientale, iene maculate, iene striate, procavie, procavie arboricole, impala, protele crestato, saltarupi, cudù minori, leopardi, leoni, manguste, manguste nane, clorocebi, scimmie di Sykes, orici, pangolini, istrici, topi del bambù, ratti giganti, gherenuc, giraffe, lepri africane, eterocefali glabri, tassi del miele, cervicapre redunche, rinoceronti neri, serval, scoiattoli di terra, suni, facoceri, antilopi d’acqua, zebre comuni, zebre di Grévy e damalischi di Hunter. La vastissima avifauna include struzzi, uccelli tessitori, martin pescatori, segretari e aironi.


 

Cosa vedere

Lo scopo principale di un safari è quello di vedere gli animali del Kenya nel loro stato naturale. Si resta sempre stupiti quando si vedono uccelli appollaiati vicino a coccodrilli o gazzelle al pascolo nei pressi di grandi felini,  tuttavia la verità è che i predatori in genere uccidono solo per mangiare e, in caso contrario, tutti gli animali vivono insieme in armonia.
Le specie più comuni del Kenya che si possono vedere durante la vostra visita a Tsavo East National Park sono il Bufalo nero, ghepardi, duikers, elefanti africani, gazzelle, gerenuk, giraffe, lepri, alcelafi, iene, impala, leopardi, leoni, manguste, scimmie varie, cercopitechi, rinoceronti neri, scoiattoli, facoceri, antilopi d’acqua e zebre.

Si possono visitare inoltre:

Le cascate Lugard, una serie di rapide sul fiume Galana dove coccodrilli amano fare il bagno.

Lo Yatta Plateau, la colata lavica più lunga del mondo, ben 290 chilometri.

Mudanda Rock, uno sperone di roccia di 1,6 km con una diga alla sua base. In Questo luogo gli animali trovano acqua tutto l’anno.

Aruba Dam, bacino artificiale che attrae animali e uccelli in cerca di un posto per dissetarsi.

Ngulia Rhino Sanctuary, area protetta per la salvaguardia del rinoceronte nero a rischio di estinzione a causa del bracconaggio.


 

Attività praticabili

Bird Watching (osservazione uccelli), Camping, Game drive (osservazione e ricerca animali), Fotografia naturalistica, Passeggiate a piedi.

Riguardo al Bird watching il periodo migliore è tra ottobre e gennaio, con molti uccelli migratori tra cui il Becco a cesoie africano, i vescovi rossi e gialli, astori, tessitori e avvoltoi, per citarne solo alcuni. Oltre 500 specie di uccelli sono stati registrati nel parco, tra cui struzzi, gheppi, poiane, storni, tessitori, martin pescatori, buceri, uccelli segretario e aironi.

Vi consigliamo di visitare questo parco, che è solo a due ore di macchina da Malindi, se state andando o arrivate dalla costa.

Il parco ha diverse regole per proteggere la fauna selvatica: mai uscire dal veicolo, salvo in punti designati; non infastidire gli animali in alcun modo e dare sempre loro la precedenza; rispettare le piste senza guidare off-road

Come arrivare

In auto: L’ingresso a Tsavo di Mtito Andei è a 233 chilometri a sud di Nairobi e 250 km a nord di Mombasa, sulla strada principale che collega Nairobi a Mombasa. Da Malindi si più prendere la strada occidentale C103 ed entrare nel parco tramite l’ingresso chiamato Sala.
In aereo: Si possono utilizzare le piste di atterraggio di Voi, Aruba, Satao, Sala, Ithumba, Sangayaya, Mopeo, Bachuma e Cottars.


 

Clima

Kenya si trova lungo l’equatore e il Parco Nazionale Tsavo Est è a pochi gradi di latitudine più a sud. La temperatura è abbastanza costante tutto l’anno, ma le precipitazioni variano molto. La temperatura è tropicale e si aggira intorno ai 27-33 ° C durante il giorno e 22-24 ° C durante la notte.

La stagione delle grandi piogge in Kenya dura da aprile a giugno e le precipitazioni sono importanti tanto da rendere questo un periodo difficile per i safari a causa delle condizioni delle strade. La stagione delle piccole piogge dura da ottobre a dicembre, ma le precipitazioni in questo periodo sono ridotte e consentono di fare un ottimo safari. L’umidità è alta da dicembre ad aprile.


 

Quando visitare

Gennaio e febbraio sono mesi buoni per visitare il parco nazionale di Tsavo, così come da giugno a settembre. Evitare di visitare tra aprile e giugno in quanto questa è la stagione delle grandi piogge e si rischiano impantanamenti. Ci può essere anche un po ‘di pioggia da ottobre a dicembre. Le temperature tutto l’anno sono 27-33 ° C durante il giorno e 22-24 ° C durante la notte.

Per gli amanti del birdwatching, i mesi migliori per vedere gli uccelli migratori del Kenya sono da ottobre a gennaio. I periodi migliori per visualizzare la fauna selvatica sono all’alba e al tramonto, siccome gli animali tendono a dormire durante il giorno a causa del caldo.

Share This